Itinerario giornaliero Ogliastra

Kent'Annos in Sardinia....

Sa Rutta Stampada Tertenia

… propone pacchetti viaggio con itinerari enogastronomici arricchiti da visite archeologiche e panorami naturalistici che condurranno il visitatore in un cammino di saperi e sapori alternativo rispetto ai percorsi turistici canonici

il nostro obiettivo è di immergere il visitatore in panorami mozzafiato facendogli degustare le specialità culinarie della nostra terra, e lasciandogli addosso la voglia di tornare ancora e ancora...


Villagrande Strisaili - Lanusei

  • Interabbas
  • Bosco Selene
  • S'Arcu e is forros
  • S'arcu e is forros
  • Bosco Selene nuraghe Gennacili

«Villaggio metallurgico nuragico» Villagrande Strisaili & «II parco archeologico di Selene» Lanusei

PROGRAMMA:
Visita al sito archeologico di S’Arcu e Is Forros, in località Interabbas nel comune di Villagrande Strisaili. Il sito è uno splendido villaggio federale del periodo del bronzo finale che basava la sua vita economica e culturale sulla metallurgia e la lavorazione del bronzo.
Le antiche fornaci e i locali commerciali e religiosi di interesse “comunitario” costituivano elemento di attrazione, visita e scambi per tutte le comunità nuragiche dell’intero territorio circostante.

Visita al parco archeologico Selene, immerso in una foresta di lecci, castagni e roveri, è situato su un altopiano granitico a 1000 metri sul livello del mare distante 6 km dal centro abitato di Lanusei.
E’ costituito dal nuraghe “Gennacili” circondato da un villaggio nuragico, due tombe dei giganti situate a 500 m di distanza dal nuraghe e da due fonti sacre.  

Pranzo tipico all’aperto. 

Osini

  • Nuraghe Serbissi
  • Osini Vecchio
  • Osini Vecchio
  • Osini Vecchio
  • Scala di San Giorgio - Osini
  • Capanno Baulassa

“Nuraghe Serbissi & Scala San Giorgio
 & Osini vecchio”

PROGRAMMA:
Visita al Nuraghe Serbissi,  avamposto di controllo, a 1.000 mt di altitudine, fra la vallata del Pelau e quella di Taquisara. Si erge su un’ ampia grotta, con due accessi, che da millenni costituisce rifugio naturale delle greggi, circondato da essenze arboree, infiorescenze e macchia spontanea, che rendono suggestivo e affascinante  l’ambiente circostante.

Nelle giornate primaverili e autunnali resteranno indimenticabili le sensazioni di altitudine e spazi immensi suscitate dalla percezione di aver sopra di sé solo vento e nuvole, cielo e spazi aperti, e sotto di sé le vallate dell’Ogliastra che degradano fino al mare.

A poca distanza da Osini, sulla strada che lo collega a Gairo, c’è Osini vecchio. Allo sguardo distratto dell’automobilista di passaggio può perfino passare inosservato. Potrebbe sembrare solo qualche rudere di campagna inserito nell’incantevole panorama dei tacchi dell’Ogliastra. Ma in passato, quello che oggi è un vero paese fantasma, era un centro di 1500 abitanti. Anche Osini Vecchio, così come Gairo, fu abbandonato in seguito alla terribile alluvione del 1951.   

Pranzo tipico all’aperto in località Baulassa. 

Urzulei - Lotzorai

  • Genna 'e Tramonti, Fund 'e Monti - Lotzorai
  • Domus de Janas
  • Sa Portiscra Urzulei - Sos Barraccos
  • Sa Portiscra















​“L’Oasi Naturale Sa Portiscra” Urzulei &
 “La necropoli “Genna 'e Tramonti, Fund 'e Monti”  Lotzorai

PROGRAMMA:
Visita alla necropoli “Genna 'e Tramonti, Fund 'e Monti” in località Tracucu nel comune di Lotzorai. E’ un complesso di 25 domus de Janas, risalenti al neolitico recente, e strutturate a “villaggio dei morti” su un’intera collina di granito. Sarà possibile vedere in dettaglio ciò che rimane di una importante necropoli che costituiva il cuore del culto dei morti del periodo antecedente il nuragico.

Visita all’area naturalistica “Sa Portiscra” nell’azienda dell’Ente Foreste in comune di Urzulei.
Sarà possibile visitare “Is Pinnetos” fedelmente ricostruiti dall’ente Foreste come tramandati nell’utilizzo di case/ovile appoggio degli antichi pastori del Supramonte ogliastrino; ed ancora, visitare gli ovili ed i recinti delle capre come tramandati dai caprai che ancora oggi ne fanno uso negli ovili di montagna.
“Sa Portiscra” è area di ripopolamento del cervo sardo e pertanto sarà possibile vedere, se il momento lo consentirà, i cervi liberi prima della loro re immissione in ambiente libero. 

Pranzo all’aperto nell’Oasi Naturale.

Lanusei

  • Bosco Selene
  • Bosco Selene nuraghe Gennacili
  • Osservatorio di Monte Armidda

 «II Parco Archeologico di Selene»
&  “Osservatorio di Monte Armidda” 

PROGRAMMA:
Visita al parco archeologico Selene, immerso in una foresta di lecci, castagni e roveri, è situato su un altopiano granitico a 1000 metri sul livello del mare distante 6 km dal centro abitato di Lanusei.
E’ costituito dal nuraghe “Gennacili” circondato da un villaggio nuragico, due tombe dei giganti situate a 500 m di distanza dal nuraghe e da due fonti sacre.

Cena tipica all’aperto

Informazioni sui itinerari giornalieri

Costi inclusi:

  •  1 x cena oppure 1 x pranzo
  • Trasferimenti in pullman da/per punto di ritrovo

Costi NON inclusi:

  •  Transfer dal vostro Hotel al punto di ritrovo
Supplementi e informazioni:
  • Ritrovo – partenza e rientro da Piazza fra Locci Tortolì (OG)
  • Orario di partenza ore 08:00 – Per la gita notturna ore 18:00
  • Il rientro è previsto per le ore 17:00
  • Trasferimenti in pullman con accompagnatore turistico.
  • Le partenze sono confermate al raggiungimento di un numero minimo di 20 partecipanti.
  • Prezzo valido per un minimo di 20 partecipanti
  • da 0 a 3 anni partecipazione gratuita.
  • da 3 a 10 anni sconto del 10%
  • Prenotazione garantita tramite pagamento anticipato presso la reception del vostro Hotel o altre strutture

Itinerari giornaliero

  • «Villaggio metallurgico nuragico» Villagrande Strisaili & «II parco archeologico di Selene» Lanusei

  • “Nuraghe Serbissi & Scala San Giorgio & Osini vecchio”
 
  • “L’Oasi Naturale Sa Portiscra” Urzulei & “La necropoli “Genna 'e Tramonti, Fund 'e Monti”  Lotzorai


  •  «II Parco Archeologico di Selene» &  “Osservatorio di Monte Armidda”